Vittime del terrorismo: esiste una graduatoria degli esseri umani?