Il Natale più bello? il Nadel in Rumagna

Il Natale più bello? il Nadel in Rumagna

Il Natale più bello? il Nadel in Rumagna

Nadel in Rumagna. Il Natale in Romagna è una cosa unica. Romagna significa “mamma”, significa “casa”. Qual è un posto migliore dove essere a Natale se non in un posto che si fa chiamare “casa”?

Altro che Cortina, altro che Caraibi. Il sapore del Natale lo abbiamo conservato come una confettura qui, nella terra romagnola, che non ha sapore uguale in nessun angolo del mondo.

C’è una vecchia canzone del genio Casadei che ci riporta in quella dimensione senza tempo che è l’universo della memoria che racconta meglio di molti altri il sapore del Natale in Romagna. Eccola qua in una versione d’antan di Secondo Casadei e della sua orchestra. Una versione con gli scricchiolii del tempo che è passato che ci raccontano come la magia del Nadel in Rumagna è rimasta immutata dopo più di mezzo secolo.

Nadel in Rumagna

L’e Nadel sota i zil, dla mi béla Rumagna.
Tòta biénca la campagna, tòta in festa l’è ogni cuntreda.
L’é nadel sota i zil, dla mi tera imbiancheda,
alleluia, alleluia, tòt i chenta daventi e camein.

Ma la mi burdéla, la n’é piò turnèda
e mè stasera a la vreb a què a fe nadel cum mè.
Sota la finestra, a sent chi fa festa,
ma tè burdela tan si piò què, a fè nadel cum mè.

Natale in Romagna

È Natale sotto il cielo della mia bella Romagna
Tutta bianca la campagna, tutta in feste ogni contrada
È Natale sotto il cielo della mia terra imbiancata
Alleluia, alleluia, tutti cantano davanti al camino
Ma la mia ragazza non è più tornata
E io stasera a vorrei qui a fare Natale con me
Sotto la finestra sento quelli che fan festa
Ma tu, ragazza, non sei più qui a fare Natale con me

 

Allora buon Nadel in Rumagna a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.