Guerra! Se qualcuno non se ne fosse accorto ci siamo ancora dentro

guerra

Guerra. Una parola terribile. Una parola che nessun labbro vorrebbe mai pronunciare. Anche perché la memoria, sempre più lontana, ci ricorda che cosa questa parola significhi. Sangue, distruzione, disperazione.

Ma è compito dei poeti, e prezzo della loro libertà, far risuonare le parole di profezia e di verità. Quelle che gli altri non dicono.

Guerra. In quale altro modo possiamo chiamare questa situazione?

Tutto in pochi giorni.

A Parigi un professore viene decapitato per aver mostrato le vignette su Maometto in un corso sulla libertà di espressione. L’assassino gridava ‘Allah akbar’, Dio è grande.

A Nizza un satanico attentato ha messo fine a vite di innocenti che avevano l’unica colpa di essere in chiesa a pregare Dio in modo leggermente diverso dal loro.

Lo stesso giorno ad Avignone un uomo armato di coltello è stato ucciso mentre urlava, anche lui, ‘Allah akbar’.

In Arabia Saudita, a Gedda, un uomo ha assalito il consolato francese.

Vienna è stata sotto attacco, con vari morti, per mano di simpatizzanti dell’Isis. Sì, dell’Isis, quella roba che pensavamo fosse finita. Il panico si è impadronito della pacifica capitale austriaca, di quel piccolo paradiso, da un giorno all’altro.

Sempre in nome di Dio.

E di Erdogan.

A Kabul un attentato all’università provoca almeno 22 morti.

Chissà che ne penserà Dio su nel cielo. E chissà che diranno Rumi, i Sufi, i saggi islamici.

Noi possiamo solo togliere il velo dall’idolo delle nostre vite pacifiche e annoiate e prendere atto del fatto che siamo in guerra.

E quando c’è la guerra non servono al potere pupazzi in giacca e cravatta. Ma generali stellati, statisti e condottieri. Ed eserciti.

E serve tanta cultura di pace. Perché per quanti demoni possano svolazzare per i cieli del presente, bisogna costantemente ricordare al mondo gli angeli restano sempre di più.

La guerra si combatte solo con la guerra. Ma si sconfigge con la pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.