Drusilla Foer: ecco il mio incontro con lei

Drusilla Foer è un’artista straordinaria. Mi sono ritrovato su un palco con lei, al ridotto del teatro Goldoni di Bagnacavallo, grazie a Ruggero Sintoni e Accademia Perduta. L’aspettavo, con la mascherina, in un corridoio fuori dal ridotto. Quando è arrivata con lo staff le sono andato incontro e mi sono presentato. Lei gentilissima mi ha stretto la mano e insieme a lei sono entrato in un ridotto stracolmo di gente (tutti ovviamente con il green pass).

Arriviamo sul palco, ci sediamo, ci togliamo le mascherine. Lei mi guarda e mi dice:

“Ma che bello!”.

E io

“Lei altrettanto”.

E aggiungo:

“Però non ho il suo charme”.

“Non direi proprio, non si butti giù così”.

E io:

“Sono una Drusilla mancata…”.

“Questo spero di no!” esclama lei.

Inizio dicendo che ho trovato una poesia di un ignoto autore (che sarei io, ma volevo mischiarmi al suo gioco di verità intessute nell’arazzo della fantasia) che, si dice, fosse dedicata a lei:

Un pentagramma

di fili di luce

da una luna lontana

che non è mai esistita

Lei rimane colpita e inizia a commentare i versi. Io dico:

“Pare che questo poeta fosse della cerchia di Hemingway. Conferma potrebbe essere dedicata a lei?”.

“Ma come mi fa vecchia!” esclama lei.

“Quindi smentisce?”.

“Solo il fatto di avermelo chiesto… Ho tra i 40 e i 70 anni”.

“Allora siamo coetanei”.

E inizia un dialogo, che ha riportato molto bene Elena Resta di Piadina story, che era presente all’incontro e che ringrazio.

Il finale con Drusilla Foer

Alla fine, per evitare i selfie, che in tempo di pandemia non portano molto bene (specialmente se uno dei due deve andare a Sanremo e da positivi si sta a casa) trovo l’escamotage di chiamare il fotografo sul palco e di fargli fare una foto di noi e il pubblico. Solo che lei si siede. Io no

“Ma così sembra la foto con la vecchia zia” commenta lei.

Allora recupero una sedia e mi metto a fianco. Ma ci diciamo una parola di troppo e mi scappa una risata:

Da quest’incontro ho di certo capito che artista straordinaria sia Drusilla Foer. Credo ne parleremo molto di qui in avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.