Poesia, scrittura creativa

Poesia, scrittura creativa. Un modo per imparare a scrivere davvero.

Poesia scrittura creativa

Poesia, scrittura creativa: come si può migliorare il proprio modo di scrivere

Nella vita ho scritto più di trenta libri. E libri di ogni genere: saggi, biografie, romanzi. A lungo, per oltre un decennio, ho fatto il giornalista a tempo pieno.

Ma credo di aver imparato davvero a scrivere solo quando ho definitivamente aperto le porte alla poesia.

Su udemy ci sono alcuni miei corsi di scrittura:

Tutto quello che devi sapere PRIMA di scrivere un libro“,

Scrivere un libro nell’era di Amazon e dei social“,

Lo storytelling vincente per la vendita e il marketing“.

Sono molto apprezzati, ancora a distanza di anni. Ovviamente consiglio a chiunque voglia approfittare del mio percorso di seguire almeno uno di questi corsi.

Ma quello che credo sia essenziale per imparare a scrivere davvero è scoprire l’universo della poesia. Perché la poesia è la miglior versione della scrittura creativa.

Imparare la poesia

Non credo che la poesia si possa imparare come si impara a programmare in HTML. Ogni cammino è unico e irripetibile e c’è una grande dose di mistero. Nessun sapore meccanico. Ma credo ci si possa prendere per mano per camminare insieme. Ho scelto di fare da fratello maggiore a chi mi sceglie. E lo faccio tramite un corso di poesia che propongo all’interno delle attività di Rinascimento poetico, la principale rete di poesia in Italia.

Credo sia una modalità molto profonda per imparare a maneggiare la parola in modo compiuto. Qualunque sia l’uso che vuoi fare della parola, imparare a utilizzarla in modo creativo, in una sorta di suo virtuosismo, ti aiuterà moltissimo.

Ed entrare nell’universo della poesia significa cambiare la propria vita. Significa iniziare a contribuire con il proprio verso a salvare il mondo.

Chissà, magari alla fine ci vedremo tutti al Concorso di poesia l’Alloro di Dante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *