CARI VESCOVI, INSEGNATECI A CONVERTIRE GLI ISLAMICI

convertire gli islamici

Il numero dei musulmani in Italia ed in tutta Europa continua a crescere. Nel 2030 (cioè tra solo 15 anni) i mussulmani in Italia saranno più di 3 milioni, in Europa saranno l’8% dell’intera popolazione. E il trend continua a crescere.

Lasciamo stare la politica e le polemiche per prendere o perdere voti. Ma ora fatico a capire la mia classe dirigente di credente, i miei vescovi. Aiutatemi a capire. Leggo e rileggo interventi che generano polemiche con il governo, con le forze politiche e con questo o quel leader. Il Papa in modo sacrosanto punta l’attenzione al senso di umanità violato. Eugenio Scalfari sembra richiedere al Papa una specie di adunata totale degli angeli per la situazione in corso. C’è chi dice che i nostri vescovi vogliono questa immigrazione e dovrebbero tacere. Nel frattempo il Papa ha anche beatificato Flaviano Michele Melki, un martire di una persecuzione islamica. Un grande segnale.

Ma non ho ancora letto né sentito nessun vescovo dire a me e a tutti gli atri cristiani: fratelli e sorelle care, tutti insieme facciamo una proposta cristiana ai nuovi venuti islamici. Fratelli e sorelle in Cristo mettiamoci tutti insieme a pregare per la conversione a Cristo dei mussulmani. Fratelli e sorelle coordiniamoci e creiamo progetti per dare la possibilità ai nuovi venuti di conoscere la gioia della nostra fede. Convertire gli islamici si può. Lo facciamo insieme? Pecorelle nostre, ora organizziamo corsi e incontri per spiegarvi quali sono le strade più efficaci per trasmettere Cristo ai mussulmani sulla base di casi di conversioni già avvenute. Fratelli vecchi e nuovi, insieme ai nuovi venuti cristiani creiamo percorsi per accogliere nella Chiesa nuovi venuti mussulmani. Personalmente me lo aspetterei. Anzi, mi sembrerebbe l’ABC dell’essere Chiesa insieme. Convertire gli islamici si può, e la storia non è ancora stata scritta. Voler bene a una persona, che sia nostra madre o un eritreo appena sbarcato, significa anche condividere con essa le cose che contano. E la nostra fede quanto conta allora per noi cristiani?

Pastori nostri, aiutateci a crescere e a costruire un futuro cristiano per questo Paese. O aiutatemi a capire perchè non lo stiamo già facendo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.