Un nuovo centro massaggi cinese: non possiamo tenere in Italia neanche i soldi delle squillo

centro massaggi cinese

Centro massaggi cinese

Oggi mi sono accorto che nella mia piccola e pacifica città ha aperto un nuovo centro messaggi cinese. L’ennesimo centro massaggi cinese, sotto gli occhi di tutti. Tutti sanno che viene chiamato “centro massaggi cinese” ma in realtà è un bordello. Peraltro di bassissima qualità. In qualunque bar si vada c’è qualcuno che racconta di esser stato in un centro massaggi cinese che in realtà era un bordello. E confesso che dai racconti sull’igiene e sulla qualità delle ragazze nessuno è mai riuscito ad invogliarmi. Basterebbe comunque controllare i numerosi siti di annunci per escort e incontri, chiamare le numerose offerte di ragazze orientali e farsi dire dove sono. E si scoprirebbe che ad ogni annuncio di prostituta orientale corrisponde un centro massaggi cinese. Di tanto in tanto ne chiudono uno. E per uno che chiude dieci riaprono. Il mercato è troppo sterminato per non suscitare l’interesse dell’avidità cinese.

Ora, che la legge Merlin sia una cretinata pazzesca lo sanno tutti. Con essa in Italia la prostituzione è vietata. Il risultato? Gli italiani che possono vanno in Austria o in Svizzera e spendono lì. Quelli che non possono vanno con prostitute che magari sono sfruttate e malate e che di certo lavorano per una qualche mafia. E in tutto questo un sacco di soldi se ne vanno dall’Italia o finiscono senza essere tassati nelle tasche di malviventi.

C’è ancora chi dice che la prostituzione in Italia è vietata perchè c’è il Vaticano. E non sa che quando c’era il Papa Re lo Stato pontificio era tutto un bordello. La realtà è che la prostituzione resta vietata perchè se venisse regolamentata le mafie che hanno in mano il settore dovrebbero pagare le tasse. E così si capisce chi comanda in questo Paese. Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio si guardi Suburra.

Ci sono e ci saranno sempre uomini che vanno a mignotte. Non smette di essere così dai tempi dei romani e chissà da quando. Magari le femministe non vogliono crederci, ma se si sforzassero di capire la sessualità maschile ne capirebbero anche il perchè. Di fronte a questo dato possiamo far finta di niente e continuare ad arricchire l’ennesimo centro massaggi cinese e i mafiosi, romeni, cinesi o italiani che siano. Oppure possiamo regolamentare la prostituzione, inserire i controlli umanitari per le prostitute e sanitari per i clienti. E far incassare allo Stato una quantità di danaro stratosferica.

E così anche il centro massaggi cinese che ha aperto non lontano da casa mia potrà chiudere. Non perchè è fuorilegge, ma perchè è fuori mercato per la bassa qualità dell’offerta. Come nel cibo così nel sesso.

centro massaggi cinese

Un pensiero su “Un nuovo centro massaggi cinese: non possiamo tenere in Italia neanche i soldi delle squillo

  1. Non vogliono legalizzarla xche’,dicono,non vogliono sfruttare le donne.E’fondamentalmente un ossimoro,facendo così lasciano alle mafie carta bianca.E x trovare soldi alzano l’età pensionabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.