Come gestire le emozioni: terza puntata del tutorial emozionale

Come gestire le emozioni

Tutto parte dal mio libro “[easyazon_link identifier=”8820056542″ locale=”IT” tag=”wwwomnivoroit-21″]Smettila e sii felice[/easyazon_link]” e dalle tante tecniche e teorie che sono contenute lì dentro. Lo hai letto?

Da quei contenuti è saltata fuori la traduzione di queste teorie e tecniche in un linguaggio adatto ai giovani, anzi ai giovanissimi. In alcuni punti può sembrare semplice, anzi semplicistico. Tre minuti per spiegare concetti che richiederebbero interi corsi.

Nella prima puntata del mio tutorial emozionale che trovi su youtube ti ho fatto una veloce introduzione sul perchè valesse la pena fare un tutorial emozionale che insegnasse come gestire le emozioni. Nella seconda puntata invece ti ho condotto alla consapevolezza del tuo corpo e ti ho proposto un esercizio per mappare le emozioni nel tuo corpo. Che è un passo fondamentale per sapere come gestire le emozioni.

Le emozioni sono filtri cognitivi. Quando sei triste l’espressione che usi è “vedo nero”, e tutto ti sembra cupo e triste. Quando sei arrabbiato qualunque cosa ti fa arrabbiare anche di più. Le emozioni sono fatte così: si impadroniscono di noi, ti prendono.

Chiudi gli occhi e ascolta il tuo corpo. Quella è l’emozione del momento. Ma è esattamente quella che vorresti avere nel corpo?

Adesso però è arrivato il momento di porre una domanda fondamentale: quante sono le emozioni?

Quante sono le emozioni?

La risposta potrebbe essere “infinite”, o “tante quante gli uomini e le donne hanno in qualunque momento. Semplifichiamo tomi di psicologia: le emozioni di base sono solamente sei. Come Bach e Mozart hanno composto tutto con 7 note, anche noi con sei emozioni di base possiamo comporre sinfonie emotive degne di note. Paura, rabbia, tristezza, disgusto, sorpresa, gioia. Eccole qua. Esistono altre emozioni? La psicologia dà risposte complesse. Noi semplifichiamo e diciamo “no”. Non esistono. E questo è un buon modo per imparare come gestire le emozioni.

Paolo Gambi come gestire le emozioni

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.