Poeti ne abbiamo? L’emergenza del mondo parte da qui

poeti

Poeti ne abbiamo? Personalmente credo che la poesia possa salvare il mondo. Per questo cerco continuamente nuovi spazi per la poesia, scrivo poesie sui muri, sulla pelle, nei mondi digitali, musico poesie per l’autostima e la motivazione, scrivo poesie su wattpad e ovunque riesca a inserire qualche verso.

Ma oggi c’è bisogno di poeti. Un gigantesco bisogno di persone che sappiano respirare il mondo e restituirlo rielaborato dalla luce della poesia.

Come abbiamo scritto nel manifesto di Rinascimento poetico, alla fine siamo tutti poeti. Almeno potenzialmente. Tutti, per dirla con Walt Whitman, possiamo contribuire con un verso. E ogni volta che scriviamo una poesia stiamo facendo un regalo a noi stessi. E quindi al mondo intero.

Negli ultimi decenni la poesia si è autorelegata in nicchie autoreferenziali e spesso sterili. Oggi è arrivato il giorno in cui la poesia deve ritornare protagonista. Meticciandosi con le altre arti, trovando nuovi spazi e nuovi linguaggi.

La mia personale ricerca artistica va tutta in questa direzione. Ma non basta. Le onde hanno bisogno di tanto mare per gonfiarsi. Servono i tuoi versi, servono tante persone che sappiano superare i limiti dell’ego e della sua voracità – o almeno limarli un po’ – e abbiano il coraggio di creare una nuova coscienza corale.

Oggi si è poeti tutti insieme. Quegli antichi sensi di competizione che hanno animato i poeti del passato sono il primo anacronismo da abbattere in quest’era in cui vince non la gerarchia ma la rete.

Se fai successo con una tua poesia io ne sarò felice, perché, se le poesie sono belle, avrai contribuito alla diffusione dell’uso più bello che si può fare della parola. Gioiamone insieme!

La mia mano è sempre tesa verso gli altri poeti. Alcuni si sentono troppo superiori per afferrarla. Beati loro. Altri non sono interessati se non alla propria ricerca artistica o all’appagamento del proprio ego. Buona fortuna. Ma tutti coloro che si danno la mano formano un grande cerchio. Lì, al centro, fiorisce poesia.

Viva i poeti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.