Poeti americani contemporanei: alcuni esempi

Poeti americani contemporanei: cosa succede Oltreoceano?

Poeti americani contemporanei

Cosa succede oggi?

L’America è terra di poesia. Lo è per la sua tradizione e per la sua capacità di fare dei propri principi un’armonia di versi. Ma se conosciamo bene la storia della sua poesia, e conosciamo i poeti americani famosi, oggi cosa succede?

L’America non è esente dal processo di crisi che ha investito il modo in cui si è fatto poesia nel “900. Come nel resto del mondo tutti quei poeti che hanno pensato che si potesse continuare a usare forme, spazi e linguaggi novecenteschi hanno sbattuto contro il muro dell’insuccesso.

In America, forse prima che altrove, si è sperimentata la via, sin qui non fruttuosa, della cosiddetta “instapoesia”. Sempre in America si è impastata la poesia con dinamiche ipermediatiche che hanno dato vita a operazioni commerciali assai poco artistiche, come quella di Amanda Gorman.

Significa che in America non si fa più poesia? No, decisamente no. Almeno per la presenza di poeti coraggiosi come Mark Lipman o Matt Sedillo.

E c’è molto di più.

I poeti americani contemporanei

Non si può dimenticare che gli Stati Uniti sono patria di almeno due grandi nomi della poesia contemporanea, che vanno citati in modo distinto.

Il primo è Louise Glück. Lei è una delle poche artiste concentrate prevalentemente sulla poesia che è riuscita a vincere il premio Nobel in tempi recenti. E lo ha fatto con un modo di far poesia intimo, asciutto, senza rima, che fa sopravvivere una tradizione che viene da lontano.

E a proposito di premi Nobel non si può non citare Bob Dylan, aprendo con il suo nome una serie infinita di “ma” e “però” che potrebbero piovere sulla sua presenza in questa rassegna. Bob Dylan ha vinto il premio Nobel, ed è un fatto. Scrive anche poesie, e mette in musica testi poetici. La sua stessa esistenza artistica è un grido per far tornare la poesia alla sua originaria relazione con la musica.

Ma questo non potrà trovare tutti d’accordo.

Sulla contemporaneità poi c’è un grosso problema che rende difficile il fiorire di poeti americani, di cui parlo altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.