Il più importante poeta politico americano vivente – Matt Sedillo

Il più importante poeta politico americano vivente è un personaggio che impareremo a conoscere. Chi è?

il più importante poeta politico americano vivente

La poesia come impegno politico

In Italia non siamo abituati a pensare alla poesia come a uno strumento politico. Per quanto la nostra storia ci indichi che i poeti possono essere anche attivisti politici, la nostra tradizione poetica ha favorito un approccio molto più artistico alla poesia.

Certo, non si può negare che gli scritti di Dante, il più grande poeta italiano di sempre, avessero anche una natura politica esplicita: basti pensare alla scelta dei personaggi della Commedia. Ma certo lui univa questo a un approccio mistico senza eguali.

Per fare un esempio molto più recente, anche Pasolini ha prodotto molti scritti di poesia esplicitamente politica.

La poesia americana contemporanea

Per gli americani invece l’aspetto politico sembra oggi centrale. Ci sono moltissimi poeti, anche molto bravi, come Mark Lipman, o David A. Romero, che usano i versi con lo scopo specifico di affermare valori o contrastare scelte politiche. Questo naturalmente si staglia come differenza profonda fra la concezione poetica americana da quella italiana. I pochi che hanno provato a far prevalere sul valore artistico della poesia un attivismo esplicito – fosse a favore del femminismo o di qualunque altra battaglia contemporanea – non hanno trovato successo.

Così non è in America, quindi non è secondario sapere chi sia oggi il più importante poeta politico americano vivente

Dunque chi è il più importante poeta politico americano vivente?

Sembra oramai assodato, e confermato da varie fonti, che il poeta con la maggior reputazione in ambito di poesia politica sia Matt Sedillo, un giovane californiano di origine messicana che sferza con i suoi versi il potere di Washington e non solo.

Molto interessante è sottolineare come, pur non avendo Matt Sedillo una connotazione repubblicana o conservatrice, non è però caduto nelle trappole del Me too o della woke culture, segno che evidentemente i riferimenti di “destra” e “sinistra” si stanno andando ridefinendo, ma non troppo.

il più importante poeta politico americano vivente matt sedillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.